Comuni

Collezione

Contenuti

Ricerca avanzata
  • Progetto Didattico: Storia e memoria delle scuole di Cavedine in archivio

    Progetto studiato da Ecomuseo della Valle dei Laghi, su richiesta del Comune di Cavedine, che coinvolge le scuole dell'infanzia, primaria e secondaria nella ricostruzione della storia delle scuole del Comune valorizzando nel contempo gli archivi fisici e digitali del territorio.
  • Il parco giochi a Lusan

    È situato lungo il sentiero geologico Stoppani a pochi metri dal campo da tennis, area in cui poi sono stati realizzati anche il teatro di valle ed il campo da calcetto. Realizzato nel 1993 con giochi, tavoli e panchine, punti cottura; è stato poi più volte rinnovato. Al suo interno, su un tratto roccioso, vi si possono notare incisione lasciate dai pastori che frequentavano il luogo inserite nel 2016 nell'itinerario culturale e naturalistico dell'Ecomuseo: "Sulle tracce dei pastori: le pietre raccontano", che vi ha posto accanto un pannello esplicativo. Nel 2020, in piena pandemia, il Comune vi ha realizzato il parco d'arte. --- Bibliografia:
  • Convenzione tra Comune e Filodrammatica di Padergnone

    Il documento di una sola pagina stabilisce la convenzione quindicinale e rinnovabile con cui il Comune affida alla società Filodrammatica i locali ad uso teatro con tutte le spese a carico della Filodrammatica stessa, una quota a carico di 500 lire annue ed alcune clausole di utilizzo.
  • Voto a San Valentino

    Il 14.2.1944, come ogni anno, si festeggiava a Vezzano il Patrono San Valentino, ma in un contesto particolarmente grave: la guerra, coi pericoli, i dolori e le privazioni che essa porta con sé, in assenza dei molti giovani soldati e dei lavoratori impegnati in luoghi lontani e pericolosi. Nonostante tutto ciò, migliaia di fedeli, accorsi da tutto il circondario, presenziarono alla messa solenne in cui fu emesso il voto a San Valentino, sottofirmato dalle autorità ecclesiastiche e civili e da molti capofamiglia delle otto comunità dell'allora Comune di Vezzano. I cannoni piazzati a Vezzano non furono usati: la guerra cessò appena in tempo ed in ottemperanza a quel voto, la comunità vezzanese dal 1945 la prima domenica di settembre ricorda e rinnova quel voto con una solenne precessione alla chiesa di San Valentino in agro. Alla commemorazione religiosa si è poi affiancata dagli anni '90 una manifestazione dedicata alla pace organizzata al tempo dai Comuni di Vezzano e Padergnone, ora Vallelaghi, con la collaborazione di associazioni e scuole, che col passare del tempo si è arricchita di offerte culturali ed ha preso il nome "Tutti i colori della pace". --- In questo Archivio potete consultare articoli a riguardo pubblicati sul notiziario comunale di Vezzano: 60º anniversario del Voto a San Valentino - di Rosetta Margoni - pag. 15-18 sul n. 2 del 2004; Mostra fotografica a cura del Museo Storico in Trento: “Vezzano, la IIª guerra mondiale e il voto a San Valentino” - di Lorenzo Gardumi - pag. 12-14 sul n. 2 del 2005;
  • Sussidio profughi 1918

    Documento mandato da Innsbruck al Comune di Santa Massenza per corrispondere 1.400 lire per il mantenimento dei profughi. La data è del 4 ottobre 1918.
  • Rendita catastale 1890-1900

    Documento della rendita netta catastale nei Comuni del Distretto di Vezzano riferito al decennio 1890-1900.
  • Libro comunale di Ranzo

    Sul numero 45 di retrospettive Ettore Parisi descrive brevemente la storia ed il contenuto di questo libro. Qui invece lo si può vedere fotografato e si può leggere la trascrizione integrale che Ettore ha fatto.
  • Permesso di matrimonio Giovanni Bassetti e Oliva Armanini

    Si riporta integralmente il documento: "Reggenza Circolare del Tirolo Italiano. Comune di S. Massenza e Fraveggio. A Giovanni Bassetti di S. Massenza. Si accorda al medesimo visto il consenso della Rappresentanza comunale il permesso politico di poter ammogliarsi con Oliva Armanini di Primione supposto che non vi osti alcun' impedimento legale ecclesiastico ossia civile. Dall'Uffo comle S. Massenza 12 Ottobre 1853. Il Capo Comune Baßetti" In calce da notare il timbro "Comune di S. Massenza e Fraveggio"
  • Scorcio di Calavino

    Scorcio di Calavino dove oggi c'è un parcheggio e la fermata del bus. Si noti la precedente posizione del Municipio e lo spostamento della fontana rispetto a quest'altra cartolina:
  • Progetto acquedotto Vezzano

    Il progetto è a firma dello Studio tecnico Dott. Ing. Paolo Ranzi
  • Archivi del comune di Vallelaghi

    Il Comune di Vallelaghi ha un archivio storico contenente documenti che risalgono fino al 1208 provenienti dagli ex comuni in esso confluiti e da altri archivi aggregati. I documenti dell'archivio storico comunale hanno oltre 40 anni e sono liberamente consultabili, previa presentazione di una richiesta motivata al sindaco, che potrà accoglierla se l'archivio non si trova in fase di ordinamento, salvo eccezioni che dovranno essere valutate caso per caso. Anteriormente al decorso di questi termini, i documenti sono accessibili ai sensi della disciplina sull'accesso ai documenti amministrativi nell'archivio di deposito, ove sono conservate tutte le pratiche chiuse. Il Comune possiede inoltre una raccolta di fotografie storiche del suo territorio accessibile su richiesta.