Militari del Corpo di Sicurezza Trentino

Contenuto

Titolo
Militari del Corpo di Sicurezza Trentino
Data della scansione
2020
Titolo
Militari del Corpo di Sicurezza Trentino
Descrizione
Mario Margoni di Ciago (secondo in piedi) fu arruolato nel Corpo di Sicurezza Trentino, abbreviato in CST insieme ad altri 3200 giovani appartenenti alla classe 1925-1927. Formalmente avevano il compito di tutelare l'ordine pubblico locale, ma in realtà furono impiegati massicciamente anche fuori provincia in operazioni antipartigiane, di rappresaglia, di controllo dei cantieri della Todt e furono ripartiti in tre battaglioni, ciascuno formato da 4 compagnie.
Dal novembre 1944 al gennaio 1945, i militi della IX Compagnia CST vennero mandati a San Giovanni Ilarione, con compiti di presidio, vigilanza antipartigiana e controllo dei lavori affidati in Val d'Alpone all'organizzazione Todt, l'apparato logistico tedesco che realizzava strade, ponti, opere di difesa...
Era terra di attivi partigiani dove i militari tedeschi, che li avevano preceduti in questo compito, avevano seminato, morte, distruzione e terrore.
Loro però erano giovani costretti in divisa, non certo fanatici nazisti, per cui il rapporto con la gente locale fu pacifico.
Era un inverno molto rigido e loro erano mal attrezzati: cartoni nelle scarpe e maglioni auto realizzati con pelli di coniglio furono le strategie che utilizzarono per difendersi dal gelo, come testimoniato da questa foto scattata prima del rientro.
Per approfondire:
L'Arena - 16.3.2010 - Paola Dalli Cani - Quando qui comandavano i trentini
Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia - Andrea Martini - Episodio di San Giovanni Ilarione e Montecchia di Crosara. 01-03.09.1944
l'alpone 2014-n.3 - Mario Gecchele - L'ESTATE MORÌ PRESTO QUELL'ANNO Settanta anni fa, la guerra in casa
Tipologia
Fotografia privata
Data
4 febbraio 1945
Licenza
CC BY
Livello di precisione della collocazione geografica
Collocazione approssimativa
Collezione