Laghi

Collezione

Contenuti

Ricerca avanzata
  • Castel-Toblino

    Calcografia; 186x261 mm, 215x305 mm. Disegno di Agostino Perini, incisione di Francesco Citterio, pubblicata in Agostino Perini, I castelli del Tirolo colla storia delle relative antiche potenti famiglie, Milano, Pirrotta, a spese di Giuseppe Antonio Marietti, 1834-1839
  • Olivo nei pressi di Toblino

    La fotografia ritrae un albero di olivo in primo piano, mentre sullo sfondo la conca di Toblino.
  • La piana di Terlago

    Nelle foto si possono vedere Terlago col lago e Vigolo Baselga, Selva Faeda e la prateria di Prada, il Gazza e la Paganella senza antenne. Il ripetitore RAI sulla Paganella è entrato in funzione il 7.12.1955, il che ci fa datare questi scatti al massimo al 1955, nonostante l'indicazione dell'autore riporti che la sua collezione risale al 1956-68
  • Riviera degli olivi

    In primo piano delle piante di olivo lungo le rive del Lago di Santa Massenza, sullo sfondo l'omonimo lago.
  • La Banda Sociale di Cavedine presso la Villa al Lago (Pietramurata)

    La banda è qui ritratta in gruppo assieme ad altre persone nel cortile della villa e sulle sponde del lago di Cavedine, probabilmente sempre per un concerto privato in occasione di una festa organizzata da un finanziatore dell'associazione. La divisa è quella di taglio italiano, confezionata nel 1907, caratterizzata da un cappello con piumaggio alla bersagliera, una giacca verde con spalline rosse e pantaloni verdi con una banda rossa.
  • Bar Floriani a Lagolo

    Cartolina viaggiata con quattro immagini che illustrano interno ed esterno del bar Floriani e il lago di Lagolo. Tra loro la scritta: "Lago di Lagolo m 1000 (TN) bar Floriani". La data è desunta dal timbro postale.
  • Il Lago di Terlago

    Panoramica del Lago di Terlago cartolina acquerellata
  • Castel Toblino e olivo

    In primo piano a sinistra una pianta di olivo, sullo sfondo la penisola con il castello e le scuderie, il viale e il ponte levatoio.
  • Veduta Castel Toblino con barcaiolo

    In primo piano una barca con barcaiolo in piedi, sullo sfondo Castel Toblino a destra in basso le scuderie del castello.
  • Barche sul Lago di Toblino - Corrispondenz Karte

    In primo piano due barche sul lago di Toblino, interessante sullo sfondo il lato sud del Castello e la penisola , a sinistra la lingua di terra che costeggia il lago chiamata "dossa".
  • Castel Toblino Cartolina acquerellata

    In primo piano due barche di villeggianti . La barca a sinistra con copertura per il sole era utilizzata per le gite sul lago, la barca di destra con vela utile per navigare più velocemente grazie all'ora del Garda, sullo sfondo Castel Toblino e il suo parco .
  • Mezzi pubblici d'epoca in sosta presso Castel Toblino

    Nel mezzo rivolto verso Toblino si può riconoscere la corriera di linea dell'impresa giudicariese Zontini e Leonardi che svolgeva il servizio di linea giornaliero da Ponte Arche a Trento a partire dal 1908. Tra il 1908 e il 1909 è stata costruita dal comune di Trento la centrale di Fies con le linee che portavano l'elettricità in città. Lungo la strada, lato lago, è visibile la linea elettrica; in particolare, in primo piano sulla sinistra, si può notare un "palo della luce" con rispettivo sostegno ed il cavo elettrico che sostiene. La strada che costeggia il lago era sterrata. Sullo sfondo il castello.
  • Auto d'epoca in sosta sul Lago di Toblino

    In primo piano una macchina d'epoca con autista in sosta sul Lago di Toblino, sullo sfondo Castel Toblino. La cartolina è acquerellata e risale ai primi anni del novecento.
  • Auto d'epoca al Lago di Toblino primi '900

    In primo piano un'auto d'epoca decapottabile viaggia sulla strada sterrata, i paracarri in pietra delimitano la strada, sul cartello a destra la scritta "attenzione alle automobili", sullo sfondo la penisola con Castel Toblino. La cartolina è acquerellata.
  • Lago di Terlago e Cima Paganella

    In primo piano il lago di Terlago, a destra una barca usata per le gite sul lago, a sinistra la spiaggia attrezzata con cabine. Sullo sfondo la Cima Paganella. Sul retro della cartolina il timbro postale reca la data 1940.
  • Veduta di Castel Toblino e strada

    In primo piano notiamo dei paracarri in pietra per delimitare la strada, dietro un canneto, il lago, e sullo sfondo il castello.
  • Penisola con Castel Toblino e l'omonimo Lago

    In primo piano la penisola con il Castello di Toblino , a destra un viale di cipressi , dietro il castello il promontorio chiamato "Dossa"
  • Veduta del Paese di Padergnone

    Veduta del Paese di Padergnone, sullo sfondo Castel Toblino con il suo omonimo lago.
  • Veduta di Padergnone con il Laghi di S.Massenza e Castel Toblino

    Nella cartolina si nota a sinistra il paese di Padergnone , il lago di S. Massenza e sullo sfondo Castel Toblino, dietro il Monte Casale. La presenza dell'obelisco sulla penisola di "Sottovi" ci permette di stabilire che lo scatto è sicuramente successivo al 1919, anno in cui fu costruito l'obelisco in onore dei Ventuno volontari qui catturati e poi fucilati il 16 aprile 1848 nella fossa del castello di Trento.
  • Obelisco risorgimentale di Padergnone

    La cartolina ritrae l'obelisco sulla penisola in località Sottovi. Vi fu collocato nel 1919 a ricordo di una battaglia qui combattuta che portò alla cattura di 21 giovani che furono fatti prigionieri e tradotti nelle carceri del Castello del Buonconsiglio a Trento, dove il 16 aprile 1848 furono fucilati. Questi fatti, nell’ambito della Prima Guerra di Indipendenza italiana, si svolsero nella zona del lago di Toblino e dell’omonimo castello occupando anche la vicina località di Santa Massenza.
  • Pescatori in barca sul Lago di Santa Massenza

    In primo piano una barca con due pescatori in procinto di calare le reti per la pesca, sullo sfondo la località Due Laghi dove si nota la presenza di una costruzione, in alto a sinistra Castel Madruzzo.
  • Santa Massenza senza centrale idroelettrica

    La fotografia evidenzia il piccolo paese con campi coltivati fin sulla riva del lago, a sinistra, su una penisola, l'obelisco risorgimentale che vi fu collocato nel 1919. Sullo sfondo, il paesaggio agrario e il paese di Calavino; a sinistra, in cima al colle, Castel Madruzzo.
  • Santa Massenza e il suo lago

    Cartolina ad uso pubblicitario. Sullo sfondo il palazzo vescovile, convertito negli anni '30 in albergo di proprietà della famiglia Conti. Si nota la scalinata che dal terrazzo scendeva al porticciolo sulle rive del lago, attrezzate con cabina/spiaggia per gli ospiti. Le piante di olivo adornano il paesaggio. In primo piano la barca usata per le gite sul lago.
  • Giochi di bambini sul lago di Santa Massenza

    Nella foto due bambini giocano con l'acqua del lago, parte integrante della specificità di questo luogo. Sullo sfondo un piccolo porticciolo con delle barche per i turisti che soggiornavano a Santa Massenza. A sinistra si nota una cabina da spiaggia dell'albergo Conti (ex palazzo del Vescovo)
  • Gita a Lagolo

    Lo scatto raffigura un gruppo di giovani donne in gita a Lagolo.